Glaucoma

glaucoma

IL LADRO SILENTE DELLA VISTA

Oggi affrontiamo un problema dell’occhio che può avere anche gravi complicazioni se i primi sintomi vengono ignorati o la diagnosi primaria è errata.
La patologia in questione è il glaucoma: una malattia degenerativa che interessa il nervo ottico e porta ad una progressiva perdita visiva fino alla cecità. Attualmente il glaucoma rappresenta una delle più frequenti cause di cecità nei Paesi Occidentali ma può essere quasi sempre prevenuta se diagnosticata precocemente e correttamente trattata.

A COSA È DOVUTO IL GLAUCOMA?

Il glaucoma è causato da un aumento della pressione interna dell’occhio. L’occhio produce e riassorbe continuamente un liquido acquoso detto umor acqueo. Produzione e riassorbimento sono strettamente bilanciati in maniera tale da permettere di mantenere l’occhio tonico e gonfio. In caso di un aumento della produzione o di una difficoltà al drenaggio di questo fluido, la pressione interna dell’occhio tenderà via via ad aumentare. La pressione alta all’interno dell’occhio determina nel tempo un danno progressivo al nervo ottico, causando la morte delle sue fibre nervose che trasmettono il messaggio visivo al cervello. Ciò porta ad una progressiva perdita del campo visivo periferico che via via si restringe fino a interessare anche la regione centrale.

QUALI SONO I SINTOMI?

Nel glaucoma cronico (o ad angolo aperto) la pressione all’interno dell’occhio generalmente non raggiunge livelli molto alti rapidamente ma determina un danno subdolo e progressivo nel tempo. In questo caso i sintomi non sono marcati e spesso il paziente nota di avere un problema visivo solo quando la malattia è già ad uno stadio avanzato.
Da qui il soprannome tanto suggestivo quanto infausto: “Ladro silente della vista”.
Possibili disturbi possono essere dolore oculare, mal di testa occasionale, episodi di visione offuscata, lacrimazione e arrossamenti oculari. In caso di glaucoma acuto (o ad angolo chiuso) invece i sintomi sono improvvisi e importanti come dolore oculare pulsante ed acuto, spesso associato a marcato offuscamento visivo con aloni intorno alle luci, marcato arrossamento oculare fino in alcuni casi a causare anche intenso mal di testa con nausea e vomito.
SE AVVERTITE UNO DI QUESTI SINTOMI CONTATTATE SUBITO IL VOSTRO OCULISTA DI FIDUCIA!

COME CURARE IL GLAUCOMA

La scelta più frequente nel curare questa patologia è rappresenta dalla terapia con gocce oculari di differenti categorie che agiscono riducendo la produzione di umor acqueo oppure migliorandone il deflusso.
Quando ciò non è sufficiente allora si può decidere per un micro-intervento con il Laser, che migliora il drenaggio attraverso l’angolo irido-corneale riducendo così la pressione.
Nei casi più gravi si può operare chirurgicamente per creare un nuovo passaggio per il deflusso dell’umor acqueo. La chirurgia è riservata ai casi di glaucoma più gravi per i quali risultano inefficaci i medicinali e si ritiene poco utile anche il trattamento Laser.
Ovviamente dovrà essere il vostro oculista di fiducia a stabilire per voi la terapia in base all’analisi del vostro caso.

PER ULTERIORI INFO E PER FISSARE UN APPUNTAMENTO POTETE CONTATTARMI CHIAMANDO AL: +39 3382328962

Leave a comment